Intervista e presentazione “GRANITO E FICHI D’INDIA” di Consuelo Murgia

Ringrazio Simona del Salotto dei Libri per avermi intervistato in occasione dell’ultima promozione per scaricare gratis su Amazon il mio romanzo Granito e Fichi d’India: http://www.amazon.it/Granito-Fichi-dIndia-Consuelo-Murgia-ebook/dp/B00CB2YTYS

Granito e Fichi d'India

http://salottodisimona.altervista.org/blog/intervista-e-presentazione-granito-e-fichi-dindia-di-consuelo-murgia/?doing_wp_cron=1458826296.4631619453430175781250

L’INTERVISTA:

-Ciao Consuelo, benvenuta nel mio salotto e grazie per avere accettato di rilasciare questa intervista!
Grazie a te Simona, per il tuo gentile invito!
-Parlaci di te. Chi è Consuelo Murgia nella vita di tutti i giorni?
Nella vita di tutti i giorni sono un’insegnante di inglese part-time, moglie di un messicano e madre di una bambina di quasi 2 anni.
– Come è nata la tua passione per la scrittura?
Leggendo.
Leggendo la tua biografia e la sinossi del tuo libro, si evince che molto di quello che hai scritto in questa storia è ripreso dalla tua vita reale. Come hai scelto di intrecciare realtà e fantasia nella narrazione?
Il romanzo Granito e Fichi d’India in realtà è la mia autobiografia dall’infanzia fino ai 26 anni, l’unica cosa che ho cambiato sono i nomi dei personaggi, visto che non parlo di tutti in modo molto lusinghiero.
-Perchè le persone dovrebbero acquistare il tuo libro?
Per conoscere una storia vera, in questo caso la mia, ma che affronta problemi comuni a molte persone come il bullismo a scuola e le difficoltà nel trovare un lavoro attinente ai propri studi e che non sia precario, ma anche per sognare con una storia d’amore italo-messicana nata su internet e coronata dai fiori d’arancio dopo tre anni di relazione a distanza.
Quali sono i tuoi generi letterari preferiti?
Adoro i romanzi con ambientazioni extraeuropee e quelli che affrontano i temi dell’immigrazione, dei rapporti interculturali e tra le varie classi sociali così come quelli sulla discriminazione delle donne.
-Quando scrivi ti ispiri a qualcosa/qualcuno in particolare?
Mi ispiro al mondo che mi circonda.
-Il tuo colore preferito?
Il giallo.
-Hai altri progetti in cantiere al momento?
Sì, dopo aver tradotto in spagnolo il mio secondo romanzo In Crisi, adesso vorrei provare a scrivere il mio prossimo romanzo direttamente in spagnolo per poi tradurlo eventualmente in italiano. Ho in mente di parlare di una storia d’amore tra una ragazza messicana e un ragazzo italiano.
-Grazie mille per la tua disponibilità! Ti faccio un grande in bocca al lupo per la tua carriera!
Crepi!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in italiano, libri e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...