Ebook e libri

L’anima rubata, il quarto romanzo di Consuelo Murgia:

LINK EBOOK: https://www.amazon.it/dp/B072SQR9RP

LINK EDIZIONE CARTACEA: https://www.amazon.it/dp/1548194328

Un impietoso sguardo sul mondo della scuola e della società italiana, visto attraverso gli occhi della trentenne Valeria, supplente e traduttrice cinica e politicamente scorretta. Madre di un bambino e sposata con un messicano, Valeria si rifugia nel mondo dei blog letterari, cercando di promuovere i suoi romanzi, salvo incontrare nuove invidie e vipere virtuali. Riuscirà a sopravvivere alle crisi di nervi?

 

La moglie messicana, il terzo romanzo di Consuelo Murgia:

la moglie messicana

LINK EBOOK: http://www.amazon.it/dp/B013CUQ9F4

LINK EDIZIONE CARTACEA: http://www.amazon.it/dp/1515363767

Playa del Carmen, Messico. Mayela è in vacanza con le sue amiche e vede in Jonathan la speranza di realizzare il suo sogno di vivere negli Stati Uniti. Jonathan però non vuole una relazione seria e Mayela allora decide di dare una mano alla sorte per potersi svegliare presto con un anello al dito. Il piano sembra funzionare, però Jonathan sarà davvero il giovane dottore americano che lei crede? Le peculiarità culturali e i pregiudizi di due mondi si incontrano. Potrà l’amore superare le illusioni e l’inganno? Varrà la pena dire la verità?

In Crisi, il secondo romanzo di Consuelo Murgia:

In CrisiLINK EBOOK: http://www.amazon.it/dp/B00KWCBN3E

LINK EDIZIONE CARTACEA: http://www.amazon.it/dp/1500165573

In una società ipocrita, buonista e politicamente corretta, le voci di Fabio e Susanna sono costrette a bisbigliare. Travolti da una profonda crisi economica e sentimentale, dovranno affrontare le continue sfide di un’Italia sempre più multietnica e multiculturale cercando di non affondare, mentre il figlio Mario decide di intraprendere un cammino che lo condurrà lontano.

Ami le storie vere? E allora non perderti il romanzo Granito e Fichi d’India di Consuelo Murgia!

Granito e Fichi d'India

LINK EBOOK: http://www.amazon.it/dp/B00CB2YTYS

LINK EDIZIONE CARTACEA: http://www.amazon.it/dp/1484127927

Granito e Fichi d’India è un romanzo duro come la roccia e pungente come un cactus, un percorso fortemente autobiografico e cronologicamente imperfetto. Carmen, laureata in lingue con il massimo dei voti, è una quasi ventiseienne che lavora in un call center, in attesa di un posto migliore che non sembra voler arrivare. Frustrata e insoddisfatta per il mancato riconoscimento dei suoi meriti, si guarda indietro ricordando le amiche d’infanzia Martina La Stronza ed Elena di Troia, la difficile iniziazione adolescenziale della scuola media e il bullismo dei compagni del liceo. Non solo dramma, ma anche amore: Valerio, Lorenzo e poi ancora un altro Lorenzo. Iniziazioni sentimentali e sessuali. Trasgressioni adolescenziali. Racconti di viaggio: Londra, Dublino, l’Austria e il Messico. Le nuove tecnologie: amori nati da trilli di cellulari e chattate varie. Fiori d’arancio in tempi di crisi. Un lavoro precario e un marito disoccupato che se ne vuole tornare al suo Paese. Italia o Messico? In alto mare.

Incubando Altre Storie di Consuelo Murgia

Diciannove racconti tra realtà e sogno, tra verità e finzione. Perché anche gli incubi quando prendono vita sembrano reali, così come le storie che si sedimentano nella nostra memoria. Lavoro precario e sottopagato, la perdita di un insolito animale domestico, abbigliamento formale vs. abbigliamento casual, la paura della morte e la speranza nell’amore eterno, una triste leggenda e un’isola contaminata, una storia d’amore nata su internet, lo sgomento per la scomparsa prematura di persone care, la paura di volare, un Messico frutto di ricordi sognati e una vita spentasi ancor prima di nascere.

Incubando Altre Storie

LINK EBOOK: http://www.amazon.it/dp/B00C4QGCS2

LINK EDIZIONE CARTACEA: http://www.amazon.it/dp/1484155165

Le Mie Mani Da Mostro di Consuelo Murgia

Raccolta di poesie e disegni di Consuelo Murgia. Dagli anni Novanta in poi. Le mie mani da mostro / non sanno cogliere un fiore; / i miei occhi annebbiati / non riescono a vedere / l’azzurro del cielo. / Le urla e il frastuono / sono la musica / delle mie orecchie; / gli uccelli che cinguettano / un’incomprensibile interferenza. / Orribile creatura / incapace di vivere / fra le risa e i giochi dei bambini. / Demone della gelosia / che brama / il controllo totale degli affetti. / Il mio respiro / avvelena l’aria / privandoti della gioia / di esistere.

Le Mie Mani Da Mostro

LINK EBOOK: http://www.amazon.it/dp/B00F0TQ39S

LINK EDIZIONE CARTACEA: http://www.amazon.it/dp/1492851728

La Black British Literature e Andrea Levy di Consuelo Murgia

coverLINK EBOOK: https://www.amazon.it/dp/B015N2SI2Q

LINK EDIZIONE CARTACEA: http://www.amazon.it/dp/1517115701

Durante la seconda metà del Novecento, la letteratura inglese è stata profondamente influenzata e trasformata da scrittori di origine extraeuropea, le cui opere si sono spesso concentrate sugli immigrati e i loro figli, e il loro posto nella società. Prima del 1948, in Gran Bretagna esistevano solo piccole comunità di gente di colore e il loro contributo alla letteratura era sporadico. Tuttavia, dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, l’Inghilterra aveva bisogno di lavoratori che aiutassero nella ricostruzione delle città distrutte dai bombardamenti, e in molti arrivarono dalle ex colonie, in cerca di un impiego e di un futuro migliore per sé e per i propri figli. Alcuni fuggivano da dittature, guerre civili e scontri fra etnie diverse provocati o favoriti dallo smantellamento dell’impero britannico. Londra non era più la capitale dell’impero, ma divenne una città internazionale fatta di mescolanze razziali e culturali.

La scrittrice Andrea Levy è nata a Londra nel 1956 da genitori giamaicani arrivati in Inghilterra nel 1948. Small Island è il suo quarto romanzo ed ha immediatamente riscosso un grande successo sia di critica che di pubblico. Un’affascinante opera a quattro voci, in cui la narrazione procede attraverso il racconto in prima persona di due coppie di giovani sposi: i giamaicani Gilbert e Hortense e gli inglesi Bernard e Queenie. Le vicende trattate si consumano rapidamente nella Londra del 1948, ma ciascun protagonista rievoca la propria vita tra guerre, migrazioni e razzismo in una trama ricca di colpi di scena che mantiene costantemente viva l’attenzione del lettore.

Lo Sri Lanka e due scrittori: Leonard Woolf e Chandani Lokugé di Consuelo Murgia

BookCoverPreview.do

LINK EBOOK: https://www.amazon.it/dp/B01H63QOH6

LINK EDIZIONE CARTACEA: https://www.amazon.it/dp/1533295778

Lo Sri Lanka visto attraverso l’analisi delle opere di due scrittori: l’inglese Leonard Woolf ai tempi dell’Impero Britannico e la singalese Chandani Lokugé agli inizi del Ventunesimo secolo.

Leonard Woolf lavorò a Ceylon dal 1904 al 1911, quando rassegnò le dimissioni anche a causa della crescente avversione per il colonialismo. Nel suo romanzo The Village in the Jungle (1913), la giungla viene usata come metafora dell’Impero che divora tutto ciò che incontra sul suo cammino, mentre l’originalità dei suoi personaggi sta nell’essere quasi tutti di umile estrazione sociale e non-bianchi.

Chandani Lokugé è cresciuta a Colombo, ma risiede in Australia dal 1987. Nel suo secondo romanzo Turtle Nest (2003) affronta temi importanti come la ricerca dell’identità e il turismo sessuale. La diciottenne Aruni decide di tornare in Sri Lanka dopo dieci anni trascorsi in Australia, scoprendo così suo malgrado di essere considerata una forestiera dagli stessi abitanti del luogo con cui cerca disperatamente di identificarsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...